Io Sono Libero


 Io Sono Libero

Non voglio pagare il pizzo. Perché è una rinunzia alla mia diginità di imprenditore: significa che io divido le mie scelte con i mafiosi". In un'intervista a Michele Santoro, nel corso di una puntata di Samarcanda, l'11 aprile del 1991, così Libero Grassi spiegava la propria decisione. Erano passati tre mesi da quando, il 10 gennaio di quell'anno, il Giornale di Sicilia aveva pubblicato la lettera al "Caro estorsore" in cui Grassi dichiarava pubblicamente di non voler sottostare alle richieste di pagare il pizzo. Sarebbero passati altri quattro mesi e l'imprenditore sarebbe stato assassinato, il 29 agosto a Palermo. Sono passati 25 anni e in occasione dell'anniversario RaiUno manda in onda, lunedì 29 in prima serata, Io sono Libero, la docufiction diretta da Francesco Miccichè e Giovanni Filippetto che ripercorre proprio gli ultimi otto mesi di vita dell'imprenditore che decise di condurre una battaglia, solitaria, contro i ricatti della mafia. Repubblica.it vi propone in anteprima i primi quattro minuti della docufiction.Continua a leggere!





Prima Stagione Ita

 

 

 

 

 

1x01 Fastvideo-Rapidvideo-Nitroflare-Rapidgator





Top Commenti
comments powered by Disqus