Full Metal Panic Fumoffu


 Full Metal Panic Fumoffu

Full Metall Panic? Fumoffu nasce come spin off del più famoso Full Metall Panic!. Caratteristica dell'anime, oltre quella di mantenere gli stessi personaggi della serie madre, inalterati tanto nell'aspetto fisico quanto nell'indole e nell'età, è la presenza di un forte intento parodistico. Molte volte nel corso del cartone animato infatti vengono riproposti famosissimi spezzoni di film (Full Metal Jacket su tutti), telefilm (A-Team in maniera particolare) e di altri anime e manga (GTO e Neon Genesis Evangelion sono i più evidenti) in contesti tutt'altro che appropriati (il che determina una forte ilarità). A questa verve parodistica si unisce poi una vena autoironica; Sosuke Sagara, il protagonista, si rivela in tal senso una sorta di cabarettista. Egli infatti ritiene di avere il compito di proteggere la bella Chidori da un'infinita serie di pericoli di fatto inesistenti o creati proprio da lui. Per questo gira spesso in incognito, mascherato da Bonta-kun, (famosa mascotte di un parco di divertimenti). Il costume è stato per l'occorrenza potenziato da armi tecnologiche pericolosissime ed in grado di salvare, all'occorrenza, i due ragazzi da ogni possibile pericolo. La serie non ha una vera e propria trama di fondo; ogni puntata quindi è solitamente autoconclusiva e comunque slegata tanto dalla precedente quanto dalla successiva. Filo conduttore della serie sono le complicate ed esilaranti avventure amorose di Sagara diviso tra Chidori e Testarossa. L'ambientazione è solitamente quella della scuola. La serie, prodotta per la Kyoto Animation nel lontano 2003 è apparsa per la prima volta sul piccolo schermo italiano nel 2005 su MTV... Continua a leggere!





Prima Stagione

Full Metal Panic 01
Full Metal Panic 02
Full Metal Panic 03
Full Metal Panic 04
Full Metal Panic 05
Full Metal Panic 06
Full Metal Panic 07
Full Metal Panic 08
Full Metal Panic 09
Full Metal Panic 10
Full Metal Panic 11
Full Metal Panic 12
Full Metal Panic 13





Top Commenti
comments powered by Disqus