Vivere in fuga



Nel 1971 una coppia di estrema sinistra fa un attentato a un laboratorio di ricerche sul napalm. Un guardiano resta accecato. Sedici anni dopo, ricercati e con due figli, i due vivono ancora in clandestinita' cambiando ogni sei mesi nome, citta', auto, colore dei capelli. Ispirato a una storia vera, diretto da un Lumet, regista probo, eclettico e discontinuo, attento al tema sociale e sommessamente  ma in modo disincantato fedele agli ideali della sinistra radicale americana. Molta tenerezza nel modo con cui racconta i suoi personaggi (e gli interpreti sono assai bravi). Anche molto dolore, raccontato con la sordina, equivalente espressivo della dignita'. La sceneggiatura di Naomi Foner ebbe una candidatura all'Oscar come Phoenix.Continua a leggere!





Nowvideo-Nowdownload-Usefile



Top Commenti
comments powered by Disqus