Una tomba per le lucciole



Kobe nel giugno 1945, mentre piovono le bombe incendiarie made in USA, il quattordicenne Seita e la sorellina Setsuke di quattro anni, figli di un ufficiale di Marina, perdono la madre. Ospitati a casa degli zii in una cittadina vicina, se ne allontanano per rifugiarsi in una grotta dove, grazie all'intraprendenza di Seita, sopravvivono per qualche settimana. Dopo Hayao Miyazaki, Takahata e' uno dei maggiori esponenti del cinema d'animazione giapponese. Fedelmente tratta dal romanzo di Akiyuki Nosaka, la sua sceneggiatura poteva essere la base di un film dal vivo che, pero', avrebbe avuto un costo impossibile, anche per le difficolta' d'esportazione. È la guerra _ quella guerra _ raccontata dal punto di vista dell'infanzia che ne fu la principale e piu' innocente vittima insieme con la popolazione civile. Contenuti a parte, il suo valore e' anzitutto stilistico, e non soltanto per la fusione di realistico e fiabesco, lirismo e crudezza, umorismo e strazio, luce ed ombra. Poetico come il suo titolo, diverte e commuove. Fa ridere, sorridere e, alla fine, piangere: rispecchia la complessita' e l'ambiguita' della vita. Non c'e' procedimento narrativo o tecnico-stilistico al quale Takahata non ricorra con una capacita' mimetica quasi cocciuta. E non c'e' pubblico, dai bambini agli adulti, al quale il film non si addica. Continua a leggere!


Trailer

Film Completo



Nowvideo-Rapidvideo-Fastvideo-Nowdownload-Rapidgator



Top Commenti
comments powered by Disqus