The Hot Spot Il posto caldo



In una città di provincia del profondo Sud arriva un uomo dall'oscuro passato, che nasconde la sua fragilità sotto una scorza da duro. Si lascia coinvolgere da una bionda disposta a tutto pur di liberarsi di un marito volgare e ottuso e da una bruna diciannovenne ingenua, tormentata da un bieco ricattatore. A livello di intrigo e personaggi, sembra il remake di un film nero degli anni '40, ma la differenza è data dall'ambiente, qui non metropolitano ma provinciale. Il cinema di Hopper è all'insegna di un isterismo da outsider, venato di romanticismo e votato alla tragedia. Qui l'epilogo è senza sangue e perciò ancor più tragico nel suo squallore, perché non riscattato dalla morte. La colonna sonora jazzistica di Miles Davis, John Lee Hooker, Taj Mahal e Roy Rogers è spesso bella, ma non sempre funzionale al contesto. Dal romanzo (1952) di Charles Williams L'inferno non ha fretta.Continua a leggere!





Nowvideo-Nowdownload-Parte1-Parte2-Rapidvideo



Top Commenti
comments powered by Disqus