Stanno tutti bene



Matteo è in pensione dopo una vita di duro lavoro e di sacrifici. Vedovo, è fiero dei successi dei figli, sparsi in tutta Italia, i quali ogni tanto gli scrivono vantando matrimoni riusciti ed occupazioni favolose. Ora che ha tempo Matteo decide di andarli a trovare: dalla Sicilia risale a Napoli, poi a Roma, poi a Firenze, quindi a Milano e a Torino: ma i figli l'hanno ingannato, stanno tutti male. Tornatore racconta, con questo apologo amarissimo, un'Italia allo sfascio, percorsa in lungo e in largo da un italiano di vecchio stampo. Mastroianni, debitamente invecchiatoe con spessi occhiali, è molto bravo nel ruolo del malinconico protagonista, ma il film è spesso sul filo del ridicolo, pieno di metafore grevi, fellinismi ingombranti (la sceneggiatura è anche di Tonino Guerra) e con cali di tensione soporiferi. Peccato per la bella musica di Morricone. Continua a leggere!


Trailer

Film Completo



Nowvideo-Rapidvideo-Fastvideo-Nowdownload-Rapidgator



Top Commenti
comments powered by Disqus