Post Mortem



Mario ha cinquantadue anni e lavora in un obitorio di Santiago del Cile dove redige a macchina i referti delle autopsie. Nel bel mezzo del colpo di Stato cileno del 1973, si invaghisce della sua vicina di casa Nancy, ballerina di cabaret, che scompare in modo misterioso l’11 settembre. A seguito di un’irruzione dell’esercito presso l’abitazione della ragazza, il padre ed il fratello della ballerina, strenui sostenitori di Salvator Allende, vengono tratti in arresto. Spinto dal desiderio di rintracciare la donna e turbato dagli accadimenti, Mario cerca in ogni modo di rintracciare Nancy. Nel frattempo l’obitorio si riempie tragicamente di cadaveri, a causa della repressione nelle strade della capitale a seguito del rovesciamento del governo Alllende, ma l’uomo continua a pensare solo la bella ballerina che troverà nella soffitta di casa sua. Improvvisamente Mario viene chiamato dal responsabile dell'obitorio per scrivere il referto dell'autopsia di un personaggio straordinario.





Megavideo-VideoWeed-Videozer-Filesonic-FileServe



Top Commenti
comments powered by Disqus