Ogni cosa e illuminata



Un esordiente nel cinema, Liev Schreiber, mette in schermo un esordiente della letteratura, Jonathan Safran Foer, un ebreo americano che racconta a sua volta di uno studente americano deciso a trovare in Ucraina la donna che salvo' suo nonno dalla furia nazista. Jonathan Safran Foer e' anche il nome del suo personaggio che compiendo un viaggio nella memoria ricostruisce la vita del villaggio di Trachimbord, uno dei numerosissimi shtetl bruciati e dimenticati durante la Seconda Guerra Mondiale. Un luogo che ha smesso per sempre di essere geografico sopravvivendo soltanto nell'anima di coloro che ne hanno pazientemente raccolto e conservato, fino a collezionarle, le tracce.Continua a leggere!





Parte 1 Nowvideo-Likeupload-Nowupload
Parte 2 Nowvideo-Likeupload-Nowupload



Top Commenti
comments powered by Disqus