I Soliti Ignoti



I soliti ignoti, diretto da Mario Monicelli nel 1958, rappresenta uno dei capisaldi del cinema italiano. La commedia racconta le vicenda di un gruppo di ladri improvvisati che provano a mettere in pratica il colpo di una vita, che li renda ricchi per il resto della loro esistenza. Peppe, soprannominato erPantera (interpretato da Vittorio Gassman) è un pugile privo di talento e un dongiovanni senza successo, che, in virtù di una truffa perpetrata ai danni di Cosimo (interpretato da Memmo Carotenuto) viene a sapere che al Monte di Pietà è possibile tentare un colpo redditizio. Decide, quindi, di trovare dei complici: Michele, soprannominato Ferribotte (interpretato da Tiberio Murgio), un siciliano eccessivamente protettivo nei confronti della sorella Carmela (interpretata da Claudia Cardinale), Capannelle (interpretato da Carlo Pisacane), ragazzo disoccupato che pensa solo al cibo, e Mario (interpretato da Renato Salvatori), che si innamora di Carmela. Insieme a loro si uniscono anche Dante Cruciani (interpretato da Totò), scassinatore ormai pensionato e mago delle casseforti, e Tiberio (Marcello Matroianni). Il colpo - che prevedeva di penetrare nell'appartamento da derubare abbattendo una parete dopo essere entrati nell'appartemento di fianco - alla fine non riesce, e tutto ciò che la banda è in grado di rimediare è un piatto di pasta e ceci.





Nowvideo-Nowdownload



Top Commenti
comments powered by Disqus