He Got Game



Con la promessa di uno sconto di pena Jake (Washington), condannato a vent'anni per uxoricidio involontario, ottiene sette giorni di liberta' vigilata per tornare a Coney Island e convincere il figlio diciottenne Jesus (Allen), famoso e conteso giocatore di pallacanestro delle scuole superiori, ad accettare una borsa di studio della Big State University, cara al cuore del governatore dello Stato. Compito difficile: il figlio lo odia. Con questo suo film (n. 11) didattico, manicheo e predicatorio Lee conferma la sua vocazione di "fulminante moralista del mondo nero, antitradizionale predicatore della cultura sociale afroamericana contrapposta alla Gomorra dei costumi bianchi" (R. Menarini). Il basket e' uno sport che si presta bene a essere filmato per molte ragioni, ma qui diventa un veicolo di comunicazione (quasi un codice simbolico-espressivo nel rapporto tra padre e figlio), metafora esistenziale, strumento di critica sociale. Nessuno aveva mai analizzato con lucidita' altrettanto caustica un mondo e un sistema dominati dall'industria.Continua a leggere!






Nowvideo-Nowdownload-Likeupload-Nowupload



Top Commenti
comments powered by Disqus