87 distretto: Ice



Quando il libro è meglio del film

Non è la prima volta che un romanzo di McBain viene portato sullo schermo, visto l'esperimento di Kurosawa nel 1963 con "Anatomia di un rapimento". Vent'anni dopo viene pubblicato "Ghiaccio per l'87º distretto", trentaseiesimo volume della iperprolifica saga newyorkese, cui il regista Bradford May si ispira per ritentare la strada di Steve Carella e collega, alle prese con crimini e criminali fuori dall'ordinario. In questo caso alcuni omicidi, che sembrano preludere a un serial killer, rivelano invece riciclaggi e traffici tali da meritare l'intervento di una squadra più preparata alla violenza che alla psicologia... se non siete appassionati della saga, non acquistatelo. Dal 1996 il film non è affatto invecchiato bene; vanta un interprete massiccio come Joe Pantoliano alle prese con un ruolo di "buono" che fa poco per lui, e la fama del regista - passato da un film per la TV all'altro fino a scomparire persino dal web - di certo non aiuta.





Megavideo-VideoWeed-Wupload



Top Commenti
comments powered by Disqus